slide1

Velocità

Nella gara di velocità due, tre o quattro ciclisti si sfidano partendo dallo stesso punto della pista e coprendo due o tre giri di pista (a seconda che la stessa sia rispettivamente lunga più o meno di 333 metri).

Si tratta, specialmente nella sfida a due, di una tipologia di gara molto tattica, tanto che viene fissato per sorteggio quale degli atleti debba partire per primo: il secondo è infatti avvantaggiato in quanto può studiare meglio le mosse dell'avversario e sfruttarne la scia al momento dello sprint. I ciclisti non partono subito alla massima velocità, ma percorrono i primi giri ad andatura ridotta, studiandosi nel tentativo di sorprendersi a vicenda. Solo gli ultimi 200 metri vengono effettivamente cronometrati. Talvolta gli atleti rallentano a tal punto da fermarsi, facendo surplace, nel tentativo di far passare avanti l'avversario.

La fase eliminatoria avviene cronometrando i tempi individuali sui 200 metri lanciati: solitamente è in queste occasioni che si stabiliscono le prestazioni migliori in senso assoluto, in quanto viene meno la componente tattica della gara. Gli atleti che superano le eliminatorie procedono poi agli scontri diretti, uno contro l'altro: passa il turno chi per primo vince due confronti con l'avversario. Se necessario, gare di ripescaggio tra gli sconfitti, spesso a tre o quattro partecipanti, permettono al vincitore di accedere anch'egli al turno successivo.

Altro in questa categoria:

testata.jpg

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. Continuando ad utilizzare il sito Internet fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni