slide1

HomeCiclismo

Ciclismo

"E' nata la Polisportiva Dalmine", così venerdì 18 Maggio 1973 titolava il quotidiano "L'Eco di Bergamo" riportando la notizia su quattro colonne.

Due giorni prima, 16 Maggio 1973, le persone promotrici della importante iniziativa,destinata a rilevanti sviluppi sociali e sportivi, firmarono lo Statuto suggellatore della regolamentazione delle attività.

L'obiettivo della nascente Polisportiva si evidenzia nello "sviluppo di attività sportive dirette alla valorizzazione delle doti morali e fisiche individuali, l'organizzazione, lo sviluppo e la propaganda per la diffusione di tutti gli sport".

In questo capoverso, il primo che tuttora determina lo Statuto, sono racchiusi il significato, il valore e quanto la Polisportiva si propone. Se ne facevano garanti un gruppo di persone che, recepita l'importanza della diffusione dello sport tra i giovani dalminesi, decidevano di agire con grandissimo impegno convinti com'erano che l'osservanza delle regole sportive, la pratica delle attività, li avrebbero salvaguardati da pericoli oggi sin troppo evidenti.

I timidi passi iniziali si sono sveltiti con il trascorrere dei giorni, dei mesi, degli anni con risultati sorprendenti, di notevole spessore sportivo, morale e sociale nella piena osservanza dello Statuto.

Un ulteriore rafforzamento è venuto dal riconoscimento da parte dell'Amministrazione consentendo, da qualche anno a questa parte, che la denominazione si modificasse in:

"Polisportiva Comunale Dalmine".

Un cammino di oltre sette lustri che significano molto: 36 anni di piena attività non sono pochi ma, per il gruppo che con entusiasmo prosegue il cammino tracciato dai fondatori, sono solo una tappa intermedia di un traguardo ancora lontano.


 

testata.jpg

Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie. Continuando ad utilizzare il sito Internet fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni